interno1

2011 - 2012

interno1

Piazza di Spagna, Roma - Italia

 

L’appartamento affaccia su una delle piazze più belle del mondo, Piazza di Spagna a Roma.

Lo stato di fatto si presentava in cattive condizioni. La suddivisione interna, organizzata come una scatola cinese, prevedeva una serie di piccole stanze e lunghi corridoi.
Per specifica richiesta della committenza, l’attico deve prevedere un ampio spazio di rappresentanza per cui il progetto ha come base l’idea di realizzare degli ambienti ampi, fluidi, ognuno con un affaccio verso l’esterno, eliminando il più possibile le partizioni verticali e valorizzando la meravigliosa vista sulla piazza.
Gli ambienti ridisegnati vengono preannunciati da un ingresso rappresentativo, arricchito da una suggestiva prospettiva sui tetti romani e sulla cupola di San Carlo al Corso. A questo spazio il compito, inoltre, di dividere la parte principale da quella destinata al personale di servizio. In sequenza si apre la zona giorno, composta da due grandi ambienti messi in comunicazione dai due varchi, che nel rispetto della struttura portante, sono stati ricavati dalla riapertura di alcune porte precedentemente murate, e che vengono ora incorniciati dagli arredi fissi realizzati su disegno.

More info

Gli spazi si dilatano, assumendo delle dimensioni prima non ipotizzabili e instaurando tra loro un nuovo dialogo, conferendo alla grande zona living una relazione con la terrazza interna, prima limitata solo alla cucina.
Gli arredi, scelti personalmente dal committente, caratterizzano gli spazi e ne determinano la funzione.

La demolizione dei controsoffitti in cartongesso ha riportato alla luce le antiche voltine in mattoni, sopravvissute ai pesanti interventi di consolidamento e di ristrutturazione, che nel passato l’immobile ha subito.
Dopo un’attenta pulizia del laterizio e una stuccatura delle fughe in malta colorata in pasta, si è scelto di mantenere a vista il soffitto originario. La zona pranzo viene caratterizzata da un ribassamento realizzato con un controsoffitto, che ha lo scopo inoltre di mascherare un solaio in acciaio precedentemente realizzato per sostenere un locale tecnico condominiale.

La camera da letto principale è organizzata come una suite ed è caratterizzata da una struttura realizzata in pannelli di legno semovibili, intonacati come delle pareti, che celano una area guardaroba/wellness. L’apertura di alcuni pannelli scopre la vetrata dell’hammam dalla quale è possibile godere della splendida vista.

Credits

Cliente: privato

Intervento:
Ristrutturazione
Cronologia:
Progettazione: 2011
Realizzazione: 2012
Dati dimensionali:
Superficie utile:250 mq

Progetto:
mp2a, Arch. Maurizio Pappalardo, Arch. Romina Fava, Ing. Silvia Andreussi
Collaboratori: Arch. Ilaria Bellini
Direzione Lavori: Arch. Romina Fava

Consulenti:
Progettazione illuminotecnica: Elettropolis S.r.l.,
Arch. Alessandra Reggiani, Dott.ssa Simona Palombo

Contractors principali:
Oikos (intonaci)
Loewe (impianto audio video)